Luciano/ Maggio 18, 2018

Perché a teatro ridiamo delle disgrazie degli altri? Perché, ha spiegato Antonio Fava – attore, regista e costruttore di maschere – ai ragazzi della primaria Pezzani, il personaggio che si agita e cade davanti a noi soffre al nostro posto. È un meccanismo che gli antichi conoscevano molto bene, che si chiama catarsi.
Ed ora dite: come descrivereste il personaggio del Capitano, con la sua maschera seriosa e un po’ esagerata? Rumoroso, vanitoso e anche un po’ ignorantello. Perché ignorantello? Perché vede solo gli errori degli altri!

Share this Post