Luca/ Maggio 25, 2018

In una piazza virtuale di una qualunque città, 6 donne rappresentano, attraverso immagini poetiche e metaforiche, alcuni dei sentimenti che popolano oggi l’agire sociale: l’indifferenza, l’odio, la fatica nel relazionarsi all’altro da se, il conformarsi al pensiero unico, la difficoltà dell’agire per cambiare le situazioni. Il porsi domande, il chiedersi perché, il mettere in discussione lo staus quo diventa la miccia attraverso la quale accedere la scintilla della ribellione e della rinascita utilizzando l’unica arma che è in loro possesso: la loro poesia, la loro creatività e le loro emozioni.
La performance strutturata in 5 quadri, esito del laboratorio di Teatro e Poesia condotto da Elisa Brucellaria (Teatro delle Brame), è ispirata ai testi poetici di Wislawa Szymborska, Walt Whitman, Gioconda Belli, Francesco Petrarca e ai corpi e alle anime poetiche delle attici Annalisa Sereni, Antoneitta Giammetta, Adriana Pilu, Patrizia Lasagni, Silvia Fantini. Cinzia Castiglioni.

Quando va in scena? Ad esempio sabato 26 maggio alle ore 19 in via Bismantova a Reggio Emilia nell’ambito di Quartiere Senza Frontiere.

Malgrado le difficoltà e le sconfitte, la curiosità del poeta non viene meno. Da ogni nuovo problema risolto scaturisce per lui un profluvio di nuovi interrogativi. L’ispirazione, la poesia, qualunque cosa sia, nasce da un incessante “non so” Wislawa Szymborska

Share this Post

About luca

Luca Delmonte del Teatro Delle Brame provo a scrivere le mie suggestioni, visioni, immagini e progetti di teatro. Per un teatro fatto dalle persone per le persone, un teatro di trasformazione sociale. nei quartieri , nelle strade, cercando di organizzare la primavera.