Andrea/ Giugno 4, 2018

Diario del capitano, orario astrale 7:45. Ragazzi, facciamoci un selfie, adesso sorridenti, che non sappiamo quando, come e se ci rivedremo tutti quanti insieme. La mamma oggi è via tutto il giorno, e forse anche la sera. Tra poco più di 10’, in ogni caso, si parte. Urla, grida, tragedie, disperazioni. Siamo già in ritardo per andare a scuola e non siamo ancora usciti di casa. Le giustificazioni oramai hanno preso una vena creativa: motivo del ritardo? Le stagioni che son tornate mezze come una volta. Oggi c’era un gran vento in direzione ostinata e contraria. Piove, governo ladro. Tutti pronti, ai posti, via. Hai finito colazione? Hai lavato i denti? Hai fatto la cartella? Ti sei vestito? Stai mangiando una caramella!? A proposito, ieri hai fatto i compiti? C’era una avviso da firmare? Ah, vai in gita e hai bisogno della merenda al sacco? Ti devo dare 12 euro? Per andare a teatro? Vuoi andare in bici? Ma la scuola è dall’altra parte della strada? Perché piangi? Vuoi portare a scuola il monopattino, il pallone, due libri, e lo spinny? Ma devi andare a teatro!? Tu comincia a scendere, ma aspettami giù. Poi la pace dopo la tempesta. Bar, Gazzetta, cannellino e caffè. Giusto un attimo, poi riparte il conto alla rovescia,  perché nel pomeriggio qualcuno è da prendere prima delle 16, qualcun altro alle 16,30 in punto.  Lo prendi tu, li prendo io. Poi ci incrociamo. Oppure li prendo io, poi li riprendi tu, ecc. ecc. Qualcuno è da portare al parco (con il monopattino, la bicicletta, i due libri e il pallone), qualcun altro a calcio, assieme a qualche altro compagno di scuola che ha bisogno di un passaggio (lo hai fatto il borsone? Lo avevi sfatto l’altra settimana? No?!), qualcun’altra al coro (senza dimenticare la cartellina con le canzoni), e chi rimane, a passeggio, di qua e di là (con zaino in spalla con tutto il necessario per sopravvivere nello spazio sconosciuto). Tutto contemporaneamente (multitasking). Per fortuna che oggi non è lunedì, e che non c’è la piscina…però nel tempo di mezzo c’è da fare sicuramente la spesa. Ecco fatto. E’ già tempo del giro a ritroso per rincasare, cucinare, allettare tutti e dormire davanti ad un episodio di Star Trek, quello in cui a causa di un aumento delle ostilità tra l’Impero Klingon e la Federazione, il capitano Kirk deve andare sul pianeta Organia per offrire la protezione della Federazione, ma ottiene un rifiuto, in quanto gli Organiani, un po’ come gli svedesi, desiderano rimanere neutrali. Ma non è detto che finisca così, sul divano, perché forse c’è un incontro di sezione, un consiglio infanzia-città, una riunione del comitato festa, un interclasse e un consiglio d’istituto a cui partecipare. Ecco. Citazione colta:

È curioso come spesso voi umani riusciate ad ottenere tutto quello che non volete. (Spock)

Share this Post