Associazioneviawybicki/ Febbraio 19, 2020

Sembra confermata l’indiscrezione che il noto pedagogista reggiano – Loris Malaguzzi – di cui in questi giorni ricorrono i cento anni dalla nascita, si sia rivoltato nella tomba.

Quello che non era successo dopo il presunto tentativo di concessione della gestione internazionale dei diritti del marchio a lui associato (Reggio Approach) alla Rainbow di Iginio Straffi (la stessa che produce le popolari “Winx”), è successo paradossalmente proprio oggi.

Il comune non conferma la notizia, ma pare che il fondatore dei nidi e delle scuole dell’infanzia più belli/e del mondo (Newsweek 1991 docet), venuto a conoscenza attraverso un commento postato su Facebook dal poeta locale Nazim Comunale della cifra pagata per iscrivere la madre, ex maestra, ad uno dei convegni ne celebrano i natali (euro 250,00), si sia fatto scappare la laconica frase: “An dîr dal cojunêdi!  Al mio compleanno ho sempre offerto io!”.

In effetti sono in molti ad essere increduli e perplessi. Perché stando così le cose, il cento sembra non esserci più. Perché il “cento ci sia”, infatti, nessuno deve essere escluso, anche se “solo” potenzialmente in base alla sua capacità di acquisto.

Share this Post